Il trading ad alta frequenza è il motivo per cui il Bitcoin è diventato noioso?

L’uso crescente dell’HFT può aiutare a spiegare la bassa volatilità record del Bitcoin.

Il mercato Bitcoin (BTC) è stato tranquillo ultimamente. Un po‘ troppo tranquillo

A partire da martedì i livelli di volatilità del Bitcoin sono scesi a livelli mai visti dal 2017. Nelle ultime settimane, il Bitcoin è rimasto indietro mentre gli investitori si sono accalcati su altcoin come Chainlink (LINK) e Cardano (ADA).

Una possibile spiegazione per il consolidamento del Bitcoin può essere una maggiore presenza di aziende di trading ad alta frequenza (HFT) in crypto negli ultimi mesi. Parlando con il Cointelegraph, Paolo Ardoino, CTO di Bitfinex ha spiegato che ritiene che l’HFT sia una delle ragioni principali dietro la bassa volatilità di Bitcoin.

„In crypto, siamo tornati ai vecchi tempi dell’HFT prima che diventasse il gioco a somma zero che è diventato oggi. In crypto HFT le aziende possono fare un sacco di soldi dispiegando giochi relativamente semplici, come l’arbitraggio di scambio incrociato e sfruttando lo spread tra uno scambio e l’altro“.

HFT e crittovaluta

L’HFT è un metodo di trading che utilizza algoritmi per la transazione di un gran numero di ordini in frazioni di secondo. Esiste da molto tempo nello spazio di criptovaluta. Ma proprio come il miliardario Paul Tudor Jones ha rivelato recentemente le sue partecipazioni Bitcoin, altri investitori istituzionali stanno entrando sempre più nel mercato. Questo potrebbe spiegare il maggiore utilizzo dell’HFT.

Bitfinex, che sostiene di essere „enorme per l’HFT in crittografia“, ha recentemente rivelato che tra l’80 e il 90 per cento del volume di Bitfinex è ora generato da aziende HFT. Bitfinex ha collaborato con Market Synergy e ha offerto „connettività di crittografia standard istituzionale“.

Bitfinex conclude che il crescente utilizzo di HFT rappresenta una crescente „maturità nello spazio delle risorse digitali“. Ma perché la volatilità di Bitcoin dovrebbe diminuire con l’aumento dell’uso dell’HFT? Ardoino spiega che l’aumento di liquidità dovuto all’aumento delle negoziazioni HFT porta ad una bassa volatilità:

„Poiché il Bitcoin diventa una classe di attività consolidata, prevediamo che gli alti livelli di volatilità associati alla crittovaluta si ritirino“, ha spiegato. „C’è generalmente una correlazione inversa tra liquidità e volatilità; cioè, una maggiore liquidità tende a portare a una minore volatilità dei prezzi“.

„La crescente presenza di aziende HFT nella crittografia sembra aver aggiunto più liquidità agli scambi di crittografia. Questo fornisce ordini sufficienti per entrambi i lati del portafoglio ordini e aumenta l’efficienza del mercato, contribuendo al prolungato consolidamento dei prezzi a bassa volatilità in Bitcoin“.

Bitcoin è famosa per muoversi in modo aggressivo per un breve periodo di tempo. L’anno scorso, Tom Lee di Fundstrat ha ricordato agli investitori che la maggior parte dei guadagni della Bitcoin (BTC) arriva nei dieci migliori giorni di trading dell’anno. Tuttavia, la crescente presenza di HFT potrebbe cambiare anche la „regola dei 10 giorni migliori“.